Cerca nel sito

Carta di soggiorno per cittadini stranieri extracomunitari

Carta di soggiorno per cittadini stranieri extracomunitari

I cittadini stranieri possono presentare la richiesta di rilascio della carta di soggiorno presso gli uffici postali abilitati, compilando l’apposito modulo.

Presso gli uffici postali sono in distribuzione i kit per la presentazione delle domande di rilascio / rinnovo dei documenti di soggiorno. Quelli per i cittadini stranieri non comunitari sono distinti da una banda gialla.

La carta di soggiorno può essere rilasciata solo se il richiedente:

  • è regolarmente soggiornante da almeno 6 anni
  • è titolare, all’atto della richiesta, di un permesso di soggiorno che consenta un numero non predefinito di rinnovi (lavoro subordinato a tempo indeterminato, lavoro autonomo, famiglia, motivi religiosi se l’attività pastorale è a tempo indeterminato)
  • ha un reddito sufficiente al sostentamento proprio e dei familiari conviventi
  • non è stato condannato, o rinviato a giudizio per i delitti previsti dagli artt. 380 e 381 del codice di procedura penale.

Oltre alla richiesta, l’interessato deve produrre:

  • copia del passaporto o documento equipollente, in corso di validità
  • copia della dichiarazione dei redditi dell’anno precedente, da cui risulti un reddito non inferiore all’importo annuale dell’assegno sociale
  • certificazione attestante il luogo o i luoghi in cui ha soggiornato in Italia negli ultimi sei anni
  • certificato del casellario giudiziale e certificato delle iscrizioni relative ai procedimenti penali in corso
  • 4 fotografie.

La carta di soggiorno è a tempo indeterminato. E’ revocata in caso di condanna per uno dei reati indicati in precedenza. E’ valida come documento di identificazione per non oltre 5 anni dal rilascio. Il rinnovo è effettuato a richiesta dell’interessato, allegando nuove foto.

Il titolare della carta di soggiorno può:

  • fare ingresso in Italia in esenzione di visto
  • accedere ai servizi e alle prestazioni erogate dalla pubblica amministrazione
  • esercitare l’elettorato

I titolari di carta di soggiorno e gli stranieri regolarmente soggiornanti che siano iscritti nelle liste di collocamento o che esercitino una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo, hanno diritto di accedere, in condizioni di parità con i cittadini italiani, agli alloggi di edilizia residenziale, al credito agevolato in materia di edilizia, recupero, acquisto e locazione della prima casa di abitazione.

Ulteriori informazioni e assistenza

La richiesta di carta di soggiorno può essere presentata anche in favore del coniuge e dei figli minori conviventi. In tal caso, occorre allegare anche:

  • la documentazione attestante il rapporto di parentela. I documenti anagrafici provenienti dall’estero devono essere tradotti, legalizzati e validati dalla autorità consolare italiana nel paese di appartenenza o di stabile residenza dello straniero. La documentazione anagrafica non è richiesta qualora il figlio minore abbia già fatto ingresso in Italia con un visto per ricongiungimento familiare.
  • la disponibilità di un alloggio conforme ai parametri dell’edilizia residenziale. L’ idoneità è dimostrata mediante l’attestazione dell’ufficio comunale o l’emissione di certificato di idoneità igienico-sanitaria rilasciato dall’unità sanitaria locale competente.

Per ulteriori informazioni generali sulle pratiche chiama il numero gratuito dell’Anci 800309309, attivo 24 ore su 24.