Cerca nel sito

F.A.Q.: le domande più frequenti

F.A.Q.: le domande più frequenti

GUIDARE NEGLI STATES
"Desidero sapere se la patente B rilasciatami 11 anni fa è accettata negli Stati Uniti (in particolare nello stato della California). In caso contrario, cosa è necessario fare?"
No, le patenti rilasciate in Italia sono ritenute valide in quasi tutti i paesi europei e in qualche paese extraeuropeo, ma negli USA occorre la patente internazionale per cui consulta la pagina sulla guida all'estero.

PATENTE SVIZZERA
"Se si possiede la patente di guida italiana e si vuole guidare in Svizzera con auto targata svizzera cosa si deve fare? Basta solo la patente o serve qualche foglio aggiuntivo?"
In Svizzera è valida la patente italiana. Consulta la pagina sulla guida all'estero.

CENTAURI IN TERRA STRANIERA
"Sono in possesso di uno scooter 125 e della patente B, conseguita dopo il 25.04.1988. Volevo sapere se con tali requisiti potevo guidare il motociclo anche all'estero".
No, con questi requisiti non è possibile guidare il motociclo anche all'estero perchè anche se patente italiana è riconosciuta in parecchi stati europei, la tua patente B non ti consente di guidare motocicli fuori dell'Italia. Consulta la tabella di validità alla pagina sulle tipologie di patenti.

DOCUMENTI PER LA PATENTE A
"Buongiorno mi potreste dire quali sono i documenti necessari per far partire le pratiche per il conseguimento della patente di tipo A?"
Consulta la pagina sulla patente A.

MAXI SCOOTER PER DISABILI
" Potrebbe darmi delucidazioni riguardo la guida di maxi-scooter per disabili? Tengo a precisare che io sono poliomielitico all'arto inferiore destro e che negli anni 80 ho guidato per diversi anni una Vespa Piaggio 200cc. senza mai avere avuto il minimo incidente, con la patente A. I guai sono iniziati quando decisi di prendere la patente per l'automobile, a quei tempi si chiamava "patente F". Mi ritirarono la patente A e con essa la possibilità di continuare a guidare la mia amata Vespa 200. L'incredibile (se tutto quello che le ho raccontato non lo fosse) è che un normale ciclomotore 50 cc. lo posso guidare tranquillamente nonostante ci siano schooter 50 cc. grandi e grossi come 150 cc. Oggi so che il codice della strada è cambiato..."
La sua è, effettivamente, una testimonianza molto significativa del fatto che la legislazione in questa materia presenta ancora degli aspetti oscuri e molto dibattuti. In linea di massima, occorrerebbe sicuramente che il Suo caso sia analizzato da una apposta commissione medica, che stabilisca l'idoneità fisica alla guida del veicolo da Lei posseduto. Le suggerisco, al proposito, di visitare il sito della UILDM (http://www.uildm.org) che tra l'altro offre un servizio di consulenza gratuita che potrebbe esserle di ulteriore aiuto.

PATENTE A: QUALI ESAMI?
"Sono in possesso della patente B rilasciata dopo il 25/04/88. Se volessi avere la patente A cosa dovrei fare? E' vero che dovrei ripetere nuovamente la prova teorica sotto forma di esame orale? Dovrei sostenere quali esami? Avrei bisogno di nuove visite mediche? Dovrei iscrivermi nuovamente ad una scuola guida o potrei presentarmi da privatista?"
Non specifichi quale tipo di patente A vorresti prendere. Nel caso della patente A1 non devi fare niente: vale la patente B ma solo in Italia (per la guida all'estero occorre richiedere un'estensione della patente - non serve la visita medica). Nel caso volessi invece prendere la patente A senza limiti , ti basta sostenere la sola prova pratica. ma devi rifare tutte le pratiche certificato medico compreso.
Per saperne di più, consulta la pagina sulla patente B.
E' possibile sostenere l'esame da privatista, ma il mezzo su cui si esegue la prova deve essere di proprieta' del candidato o di un'autoscuola.

PATENTE A: TRUFFA O SEMPLICE DIMENTICANZA?
"Sono un ragazzo di 17 anni e ho conseguito la patente A1 in data 23/08/99. Tra poco compirò 18 anni e vorrei portare una moto più grande . Devo ridare la patente per prendere la A? se è così sono stato truffato poichè mi era stato garantito che il passaggio era automatico"
Visto che hai conseguito la patente A prima del 30/09/99 non occorre fare nessun altro esame, in quanto la tua patente segue il concetto di progressione automatica. Per saperne di più, consulta la pagina sulla patente A

LIBRI DI TESTO
"Mi sto esercitando con il libro e i quiz dell'anno 1997, per prendere la patente (mi iscrivero' in motorizzazione): volevo sapere se posso utilizzarlo, oppure ci sono stati dei cambiamenti?"
Ci sono stati dei cambiamenti consistenti soprattutto per quanto riguarda la suddivisione delle patenti e la depenalizzazione dei reati minori.

PATENTE SUBITO? UN ATTIMO DI PAZIENZA!!
"Quanto tempo mi occorre - il meno possibile - e quanto vengo a spendere se ho già la patente A1 per fare l'esame di pratica della patente B?"
Per prendere la B a partire dalla A1 è necessario fare solo l'esame di pratica. I costi variano da regione a regione. Per fare gli esami occorre prima di tutto avere compiuto 18 anni prima di potere richiedere il foglio rosa. Dal possesso del foglio rosa (occorre dunque tenere conto dei tempi burocratico-tecnici) all'iscrizione alla scuola guida deve passare almeno un mese e un giorno, prima di potere fare l'esame di guida.

IL FOGLIO ROSA TRA DOPPIA PEDALIERA, PASSEGGERI E AUTOSTRADA
" Sono momentaneamente in possesso del foglio rosa e vorrei sapere se è possibile 1. portare passeggeri durante le esercitazioni con un auto "normale" (non provvista di doppia pedaliera), 2. andare in autostrada"
1. Chi è in possesso del foglio rosa è obbligato a:
- usare il veicolo della categoria per cui è stata richiesta la patente
- avere al suo fianco, in funzione di istruttore, una persona patentata da almeno 10 anni. Sulla vettura possono prendere posto altre persone, a patto che l'"istruttore" sieda a fianco del conducente. Aggiungiamo che non è necessario che sul veicolo siano installati i doppi comandi.
2. Sì, chi possiede il foglio rosa può esercitarsi anche in autostrada, ma la normativa non è stata recepita da tutti gli uffici.

FOGLIO ROSA E MULTE
" Vorrei sapere a che sanzioni incorre un possessore di foglio rosa per patente B che viene trovato a guidare fuori dalla propria provincia con un passeggero"
Chi possiede il solo foglio rosa deve guidare avendo al proprio fianco un istruttore o comunque una persona che ne faccia le veci, che abbia cioè la patente da almeno 10 anni ed età non superiore ai 60 anni. Se il passeggero non ha questi requisiti, il conducente è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma che va da Lire 606.000 Lire 2.424.000, e al fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi (costa tanto anche quello!!).
E' comunque stato cancellato l'obbligo di guidare entro i confini della propria provincia.

FOGLIO ROSA E MULTE (2)
"Ho un dubbio che non riesco a chiarire da mesi:
1. Cosa succede se, dopo aver compiuti i 18 anni, con il foglio rosa guido una moto in una strada non poco frequentata?
2. Che criterio di valutazione usa la stradale per definire una strada frequentata o no?
3. E se mi fermano con un passeggero non patentato (la mia ragazza)? Quali sono le sanzioni in questi casi?"
1) L'obbligo di guidare in strade "poco frequentate" è stato introdotto soprattutto per tenere bassa la probabilità di incidenti. Dunque, il maggiore problema non sta tanto nella sanzione amministrativa, quanto nella copertura assicurativa per eventuali danni. Sei sicuro che l'assicurazione risponderebbe per te nel caso tu faccia un incidente in una strada affollata? Conviene che ti informi presso la tua compagnia di assicurazioni.
2) La legge non specifica molto in proposito; si ritiene che a stabilire il criterio siano le forze dell'ordine.
3) La tua ragazza puoi portarla in moto anche se sprovvista di patente, l'unica cosa che devi controllare è che questa possibilità sia contemplata nella carta di circolazione del tuo veicolo. Tuttavia non tutti gli uffici sono concordi su questa ipotesi. Fai attenzione!